Ascolto parallelo con ElFecondadòrDelPartenón #13: Syro (2014) di Aphex Twin

25 settembre 2014 § Lascia un commento

Volevo qualcosa di grosso per finire la pausa estiva e ce l’avevo. Era proprio questa, ma è arrivata a inizio autunno, mi scuso con tutti. Volevo fare pure un riassunto delle varie (ri)scoperte/conferme/altricazzi del mese di agosto, ma è troppa roba: FKA twigs, Von Lmo, Gareth Evans, Lick My Decals Off, Baby; ma ora non solo è tardi, ma mi è impossibile scrivere ogni cosa per bene.
Ad ogni modo, la fotta è considerevole, dato il fatto che non ci sono stati inediti a nome Aphex Twin dal 2001. Inutile stare qua a darvi ragguagli, perché già sapete tutto. Doveva essere un’anteprima, ma mi pesava il culo di editare tutto e l’articolo è uscito dopo il disco. Però ricordo che tipo di pubblico ho, quindi sto con l’anima in pace. Bando alle ciance, andiamo a vedere cosa ha riservato per noi il buon Richard nel suo nuovo album, Syro.

Poi devo prendere due etti di prosciutto, due litri di latte, mezzo chilo di pane...

Poi devo prendere due etti di prosciutto, due litri di latte, mezzo chilo di pane…

[minipops 67 (source field mix) [120.2]]

DeReviùer: Bene, questo pezzo già lo conosciamo, devo ammettere che mi ha preso.
ElFecondadòrDelPartenón: Sì, foga sempre tantissimo, anche se ci sono delle vocine un po’ così e ricorda soprattutto tutto quello che amo di Aphex.
DR: Sì, ma vocine a parte sembra non essere passato tutto questo tempo.
EFDP: Ecco, hai espresso meglio cosa intendevo dire.
DR: Ritrovo molte cose di Windowlicker e Drukqs, nello specifico Afx237 v.7.
EFDP: Comunque i titoli dei pezzi possono competere con quelli degli Autechre. Viva l’ermetismo, insomma.
DR: Quelli degli Autechre sono enigmi in azteco, vabbe’. Quelli di Aphex ancora ancora si possono indovinare.
EFDP: Il loro stesso nome è un enigma in azteco, visto che nessuno ha mai capito come diamine vada pronunciato.
DR: “Otècher”.
EFDP: Io l’ho sempre pronunciato “autècr”, la pronuncia più spicciola e immediata per un italiano, insomma.
DR: Giustamente. E ora c’è il piano di Drukqs e la voce più pop di Aphex.
EFDP: Prima o poi dovrò ascoltare tutto di Aphex: finora non m’è mai venuta voglia.
DR: Diciamo che questo brano mette d’accordo Windowlicker e Richard D. James Album, o roba ancora più vecchia.
EFDP: Comunque il pezzo figatone sempre e comunque, intendiamoci.
DR: Sì, ci sta.

[XMAS_EVET10 (thanaton3 mix) [120]]

EFDP: Buon Natale a tutti!
DR: Buon Natale dai gregoriani satanici.
EFDP: Ecco. Un tocco di jungle e consueta ambient-techno sempre dosata sullo sfondo.
DR: Suoni che sembrano rimasti a vent’anni fa.
EFDP: Va beh, non mi aspettavo chissà quale innovazione da questo disco.
DR: Aphex non è mai stato “innovativo”. Anzi, nel presentare soluzioni “complicate” andava sempre più indietro. Hai presente quando fece la serie Analord con soli apparecchi analogici…
EFDP: Ma sì, dai, hai capito che intendevo dire. Comunque il pezzo scorre benissimo, non gira a vuoto.
DR: Sembra di no, anche se è molto discreto, come le ultime produzioni come AFX.
EFDP: Mi fido. [ride]
DR: Sintetizzatori e atmosfere che riportano al 2001, ma non la stessa frenesia di quei tempi, o almeno non ancora.
EFDP: A me piace parecchio comunque, regge benissimo la durata, per quanto il pattern ritmico sia sempre lo stesso.
DR: Abbastanza, ma mi aspetto il pezzo che ti sballotta qua e là.
EFDP: Dici che te lo aspetti tra i successivi?
DR: Vedendo i BPM riportati dai titoli in confezione, forse la seconda metà.
EFDP: OK.
DR: Certo: data la situazione, non mi aspetto le atmosfere da incubo di Come To Daddy o di Aussois da Drukqs.
EFDP: Che palle non avere ascoltato nulla al di fuori dei Selected Ambient Works e Windowlicker.
DR: Da come si sdipana il pezzo, sembra la versione gentile, sempre da Drukqs, di Mt Saint Michel + Saint Michaels Mount, pezzo che si decostruiva quasi alla stessa maniera e veramente ti sballottava qua e là. Non riesco a ritenere quell’album palloso, come dicono in tanti, anzi per me è uno dei migliori.

[produk 29 [101]]

EFDP: E vai di rade cadenze d’n’b. Bellissima controsterzata.
DR: Ci stiamo “ammosciando” un po’…
EFDP: Per quel che riguarda i BPM, senz’altro.
DR: Oh, terzine. […] WARA-WARA-WARA-WARA-WARA! […] Vocine.
EFDP: Mi piace come sono modulati i synth.
DR: Sembrano dei default, mi aspetto di più.
EFDP: Smettila di smontare il mio entusiasmo!
DR: Non dimentichiamoci che Aphex da piccolo smontava le tastiere e le modificava. Ho una teoria: dopo Drukqs ha continuato a produrre per conto suo, ovviamente, ma alla sua produzione ha aggiunto scarti da Drukqs o eventuali precedenti, eventualmente rimaneggiati. E Aphex ha ammesso metà di quel che ho detto.
EFDP: D’accordo, ma non smontarmelo uguale.

[4 bit 9d api+e+6 [126.26]]

EFDP: E ora una cosa un attimo più dinamica.
DR: Anche più acida, volendo.
EFDP: Beh, la 303 è quella lì, e ora la 303 scompare.
DR: Percussioni quasi trap.
EFDP: Quasi.

[180db_ [130]]

DR: Questo pezzo inizia acidissimo.
EFDP: E pompa anche parecchio.
DR: Eh, sì.
EFDP: E ora senza ritmo percussivo, ma riesci a immaginartelo tranquillamente. Oh, eccolo che rientra. Peccato duri poco come pezzo.

[CIRCLONT6A (syrobonkus mix) [141.98]]

EFDP: Pèppe-pèppepepèppe…
DR: E inizia con trattamenti vocali à la Afx237 v.7 ed effetti à la Pac-Man.
EFDP: E vai anche di climax discendenti. E il pattern ritmico adesso diventa serratissimo. Pezzo davvero notevole.
DR: Un rave con le console Atari.
EFDP: Descrizione immacolata. E ora diventa quasi una sorta di industrial autistico.

[fz pseudotimestretch+e+3 [138.85]]

EFDP: Adesso il pezzo più breve in assoluto.
DR: Beh, il titolo parla chiaro.
EFDP: Direi proprio di sì.
DR: In effetti non è un time stretch vero e proprio.
EFDP: Comunque, c’è addirittura una parvenza di melodia. Difficile che in pezzi più lunghi l’avrebbe inserita.
DR: Ma anche altrove si trovava qualcosa di melodico.
EFDP: Sì, ma qua diventa palese, è quasi l’obiettivo primario, non so se mi spiego.
DR: Credo di aver capito.

[CIRCLONT14 (shrymoming mix) [152.97]]

DR: E ora sembra esserci un moog impazzire.
EFDP: Non utilizzerò l’espressione che mi è venuta in testa per descrivere l’attacco del brano ché altrimenti offendo Richard.
DR: Vabbe’, mica gliela vado a dire.
EFDP: Vabbe’, è una pudicizia mia. Comunque sia, bene che ci abbia inserito anche una bella scarica di beats.
DR: Voci ariose.
EFDP: Sì, quasi come quella degli Orbital di Halcyon + On + On.
DR: OK, questo è il beat più frenetico finora.
EFDP: Sì, e tra i più riusciti peraltro.
DR: Ho letto che Aphex non usa più percussioni controllate da computer. Forse ho capito perché ora sono meno “frenetici”.

[syro u473t8+e (piezoluminescence mix) [141.98]]

EFDP: E ora la title track, tanto per capirci. E di nuovo la 303.
DR: Altro pezzo apparentemente melodico.
EFDP: Indubbiamente è più rilassato come struttura rispetto al precedente. Ora è partito un commento melodico di synth niente male. Niente di straordinario, ma ci sta bene così.
DR: I bassi non sono niente male. Inserti tribali.
EFDP: Che si fanno piacere non poco. La situazione si contorce e si storce a ripetizione. Pezzo progghissimo.
DR: Lo sono un po’ tutti, a modo loro.
EFDP: Beh, la IDM indubbiamente è molto prog di suo, ma se ho voluto ribadirlo era perché mi è saltato all’orecchio più degli altri brani
DR: Ah, certo.

[PAPAT4 (pineal mix) [155]]

EFDP: Titolo geniale.
DR: Inizio con synth pomposo e ritmi jungle.
EFDP: Che ci piacciono dato che sono così ben marcati.
DR: E granulosi.
EFDP: Sì, hai reso bene l’idea.
DR: Sono cambiati i ritmi, che riportano almeno nei suoni a Fingerbib, da Richard D. James Album.

[s950tx16wasr10 (earth portal mix) [163.97]]

EFDP: E ora nuovo pezzo dal titolo improponibile.
DR: Altri ritmi jungle granulosi.
EFDP: Sì, la jungle sta tornando nuovamente di moda, l’abbiamo capito.
DR: Perché Wonder 2 dei My Bloody Valentine non ci bastava.
EFDP: Ovviamente no.
DR: Forse in questo pezzo si riconosce meglio il “vecchio” Aphex.
EFDP: Sì, volendo sì.
DR: Stavolta Richard D. James Album viene messo d’accordo con Drukqs. Mi dispiace citare sempre gli stessi album e non altri, che ne so, …I Care Because You Do. Impossibile mettere in mezzo i due volumi di Selected Ambient Works.
EFDP: Va beh, se tu ce li senti che puoi farci, scusa?
DR: Sì, ma mi sento come se sminuissi.
EFDP: E tu lascia parlare quei dischi per quello che effettivamente sono no? Se non li citi in questa sede, non ci vedo nulla di male.
DR: Oh, beh.

[aisatsana [102]]

DR: Ed ecco la Nannou/Nanou2 della situazione.
EFDP: Sì, bel ballatone pianistico.
DR: Con gli uccellini in sottofondo.
EFDP: Che amore!
DR: Nome nippofono azzeccatissimo.
EFDP: Ben poco nippofono, a dire il vero.
DR: Non so, mi ricorda Sakamoto.
EFDP: A me sembrava più una cosa sanscrita/indiana, a dire il vero.
DR: Ma il titolo o il pezzo?
EFDP: Il titolo.
DR: Può anche essere.
EFDP: Il pezzo è goduriosissimo nella sua semplicità.
DR: Su Drukqs, Aphex ha dimostrato di saperci fare. E finisce.
EFDP: Sì, e mi sa che lo riascolterò a brevissimo.
DR: Non è l’Aphex di una volta, ma è rimasto il solito trollone, sotto vari aspetti. Il tempo sembra davvero non essere passato, confermo. Non ha più voglia di “stupire” e va bene così, ma al 7 non riesco ad arrivare, senza nemmeno fare il confronto con le sue opere precedenti.
EFDP: Io al 7 invece credo di arrivarci tranquillamente, forse ci arrivo perché mi manca la prospettiva “storica” ma ti dirò, sono più contento così.
DR: Forse è maturato, sai, tutto il discorso sul farsi la famiglia, i figli, l’età della riflessione e ora si preoccupa solo di “fare pezzi”.
EFDP: Possibilissimo. Ripeto, conosco praticamente nulla dell’Aphex post-SAW, quindi non giudico.
DR: Rimedia quanto prima e abbi timpani d’acciaio.
EFDP: Ho tutto quanto a mia disposizione, appena possibile mi applicherò con sincera devozione.

Invece, a voi meno devoti lascio la sigla:

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ascolto parallelo con ElFecondadòrDelPartenón #13: Syro (2014) di Aphex Twin su DeReviùer.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: