Cronache dalla crisi: Jar Moff

27 novembre 2013 § Lascia un commento

Prima di introdurre l’artista di oggi, voglio chiarire una parte della mia posizione: sono un antiberlusconiano ottimista. Perché ho visto Quarto potere di Welles. E gli ultimi trascorsi sono dalla mia parte.
Vi invito a immaginare la scena: Berlusconi, abbandonato da tutti, muore come la merda a casa sua, ma anziché dire “Rosabella” dice “Apicella” e, anziché il bicchiere o la palla di vetro, cade dal comodino un DVD di Ecce Bombo di Nanni Moretti; allora tutti capiscono che non si rivolge a Mariano, ma a Michele, il protagonista del film. Al che, Mariano si fa prendere dallo sconforto e inghiottire dalla crisi di valori e cazzi vari, perché aveva sempre creduto che Silvio fosse dalla sua, e alla fine ingoia i barbiturici e muore per terra, perché la caduta dei valori l’ha spinto a vendere tutto: strumenti musicali, mobili, soprammobili e parenti stretti. Non ha il letto e non ha comodini dal quale far cadere roba, la sua ultima parola non è “Apicella”, non è “Rosabella”, ma “Annabella”. Intervista alla portiera che l’ha trovato morto: “Cosa vuol dire ‘Annabella’?”; “Ma che cazzo ne so? Quello era arteriosclerotico, si cacava addosso…”. Di tutto questo, Nanni Moretti se ne sbatte le palle. E il tutto si riflette a livello mondiale, anche in Grecia: chi manifestò contro il governo va a festeggiare la fine della crisi in giacca e cravatta nei pressi del Partenone. Quello di Nashville, così fanno vedere che possono permettersi pure il viaggio. Gli Aphrodite’s Child si riformano e fanno un disco più bello di 666, perché collaborano con Jar Moff.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Annunci

Ascolto parallelo con ElFecondadòrDelPartenón #8: Government Plates (2013) dei Death Grips

17 novembre 2013 § Lascia un commento

Siccome credo di avere un approccio “scientifico” a ogni ascolto, e di conseguenza ritengo che la parola “esperimento” indichi qualcosa che si fa senza conoscere con certezza il risultato finale, leggo “sperimentale” e mi viene l’orticaria, giacché molto spesso il termine è usato come scusa per buttare in pentola cazzate a non finire giusto per vedere come va a finire. Spesso va a finire che è una cacata pazzesca. Vabbe’.
I Death Grips sono un gruppo di hip-hop sperimentale californiano comprendente al microfono MC Ride (un animale perennemente in gabbia preso malissimo già agli esordi, anche autore dei testi), agli strumenti elettronici Andy Morin detto “Flatlander” e alla batteria Zach Hill, noto ai più per la sua militanza negli Hella e le sue collaborazioni con Omar Rodriguez-Lopez (At The Drive-In, The Mars Volta) e Mick Barr (Orthrelm, Krallice, Ocrilim, The Flying Luttenbachers). Fuori tema: Federico Crimaco dei L’Amo dice che, a differenza del batterista dei Locust che è un uomo retto, Zach Hill, cito testualmente, “è un minchione, suona troppo sospeso, sembra che saltelli, non è potente, oscilla qua e là e sembra che stia cagando. Non è figo, sembra un vecchio dimmèrda, uno spaventapassere”, ecc. Vabbe’.
Nel 2011, i Death Grips pubblicano in free download un EP omonimo e il mixtape (odio questo termine) Exmilitary, spesso considerato come il primo album vero e proprio (ma che cambia, cazzo?! E dai!), rendendo disponibili le piste sonore di quest’ultimo a chiunque abbia voglia di fare un remix o che altro. Vorrei dire, per esempio: in Beware, campioni un pezzo dei Jane’s Addiction tratto da un album che ha venduto milioni di copie, nonché un’intervista a Charles Manson consultabile da tutti su YouTube, e rendi disponibili questi campioni. Vabbe’. « Leggi il seguito di questo articolo »

Il cielo stellato sopra di me, ma nemmeno quello: Of Heliotaxis And Cosmic Knifing (2013) di Abu Lahab

10 novembre 2013 § Lascia un commento

Lo scorso 14 ottobre, un certo Nockmaar dà notizia su Last.fm e sul forum di Metal Area dell’uscita del nuovo album di Abu Lahab. Pensate ch’io me lo perda e non vi tenga aggiornato sul nostro blackster marocchino preferito, che crea account su account per far perdere le proprie tracce? Forse, se chiediamo di fare amicizia con lui, è pure peggio; pertanto, non fate amicizia con lui o con lui o con lui.
Ma ora passiamo a Of Heliotaxis And Cosmic Knifing.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per novembre, 2013 su DeReviùer.